Home | Galleria | Artisti | Mostre | Fiere | Eventi | Pubblicazioni | Press | E=sinergie | Contatti
mc2gallery  

mc2gallery

 Direttore
Vincenzo Maccarone

Direttore Artistico
Claudio Composti

Via Malaga 4
20143 Milano
citofono 72

Come raggiungerci:
MM2 Romolo - P.ta Genova (linea verde)
+ bus 74 - 47 (fermata P.za Bilbao);
Filobus 90/91 (fermata viale Cassala)

tel/fax +39 02 87280910
E-mail: mc2gallery@gmail.com

Da mercoledì a sabato
Orari: 15-19
20 Marzo 2012 - 20 Aprile 2012

A' Rebours -Controcorrente
ANGELA LOVEDAY
A cura di Claudio Composti con un testo di Emanuele Beluffi

Martedì 20 Marzo 2012
18.00 - 21.00
partner EPSON Digigraphie

mc2gallery
Viale Col di Lana, 8 (4°cortile)
20136 Milano


> DOWNLOAD




mc2gallery





Angela Loveday presenta per la prima volta una sua mostra alla mc2gallery di Milano. Nonostante sia una giovane artista, classe 1984, la sua cultura e il suo interesse per le letture esoterico-filosofiche l’hanno influenzata nella cifra stilistica della sua fotografia. Ne è prova il titolo della mostra, che prende spunto da quella che possiamo definire la bibbia del decandentismo, scritta nel 1884 da Joris Karl Huysmans: “Controcorrente”. “Questa selezione di opere, all'interno della mia ricerca” dice Angela “ si configura con un percorso "a ritroso"; uno studio atto a recuperare un' estetica (intesa come capacità di sentire, di percepire il mondo) che, a mio avviso, è andata scomparendo nel corso dei secoli”. Il mio processo creativo inizia sempre dall' "Anschauung", ovvero dall' "intuizione romantica" nel cui cuore possiamo ritrovare il grande tema metafisico zimmeliano: l'idea della realtà come processo di finitizzazione dell'infinito”. Quello di Angela Loveday è un lavoro che non si limita all’estetica barocca, “neo-decadente” “…Così come la decadenza proponeva un'identità tra l'io e il mondo, la neo-decadenza recupera l'idea, o meglio, la sensazione, che ci sia una rete profonda che unisce l'identità e il mondo al di là degli stati superficiali della realtà, in una zona in cui l'identità scompare e si fonde con il tutto…” continua Angela “…Tale immagine diviene inevitabilmente oscura, accessibile a pochi "iniziati". Il linguaggio poetico (visivo, semantico) diventa vago, indefinito, capace di evocare e suggerire realtà profonde e misteriose, mondi paralleli in cui le zone di luce e ombra, necessarie le une alle altre per esistere, si confondono e ci confondono i sensi, attraendoci in queste storie che sembrano sospese e perdurare da tempi immemori nella nostra memoria e forse oltre la nostra stessa capacità di ricordare.




mc2gallery mc2gallery mc2gallery
 
mc2gallery mc2gallery mc2gallery


> ARCHIVIO




Italiano | English

Via Malaga 4, 20143 Milano - ITALIA

Logotipo mc2gallery : ideazione e regia animazione Alessia De Montis | Web design e programmazione : Alfredo Martini